Oltre il limite – La Forza delle Donne

Di Silvia D’Egidio

 

“Homo sum nihil humani a me alienum puto” ovvero “sono un uomo nulla di ciò che è umano mi può essere estraneo” scriveva Terenzio 2185 anni fa. Semplice, forse anche banale eppure così difficile da ricordare. Ancora una volta il passato ci viene in aiuto, a noi uomini di un presente insanguinato dalla stupidità, incapaci di riconoscere l’umanità che ci respira accanto. È a questa umanità che fa appello il documentario La Forza delle Donne

Scritto dalla giornalista Laura Aprati e diretto dal regista Marco Bova, in collaborazione con Focsiv, La Forza delle Donne dirige lo sguardo al di là di quello che siamo abituati a vedere ogni giorno, per osservare le condizioni di vita subumane dei campi profughi. Esistenze dimenticate che nessuno realmente conosce perché non si prestano alla spettacolarizzazione dei media, a quei primi piani fuori contesto che non fanno altro che deformare la verità. I media oggi ci consentono di vedere tutto senza realmente andarlo a vedere, colmano la distanza tra noi e gli eventi: e così le parole perdono di consistenza, il mondo simbolico cessa di esistere in virtù di un mondo fatto di immagini che però vaporizzano la nozione di informazione. Laura Aprati e Marco Bova ribaltano questa logica mistificatoria e puntano la camera verso quella vita nascosta raccontandola attraverso l’esperienza di donne molto diverse per religione, etnia e status sociale accomunate però dalla necessità di dover gestire un presente difficile. Sono madri, operaie, giornaliste, mogli, figlie, guerriere che hanno raccolto la sfida e hanno continuato (e continuano) ogni giorno a lottare.

La Forza delle Donne non è solo il racconto commovente e sincero di un dramma umano. Oltrepassando la prima “linea” ci immergiamo in un sotto testo ricco di altri livelli interpretativi, altre “vite” che fanno di questo documentario non solo un percorso umano prima ancora che professionale ma anche l’emblema dell’incontro: quello tra chi fugge e chi accoglie, tra verità e menzogna, tra dolore e quotidianità e in fine tra due generazioni lontane, quella della saggezza e quella dell’innovazione; tutti aspetti questi che hanno nella parola “collaborazione” il loro minimo comune denominatore.

La Forza delle Donne è un viaggio nel viaggio, dunque, che attraversa un paesaggio insanguinato dalla guerra alla scoperta della quotidianità nei campi profughi, ma anche un viaggio che lambisce territori interiori, che si nutre di storie, di verità, un viaggio alla ricerca di quell’umanità perduta che pulsa “sotto la superficie liquida della storia”.

La Forza delle Donne è ora in tour. Per scoprire le tappe di questo viaggio visitate il sito http://laforzadelledonne.com/

lalalalal

Laura Aprati e Marco Bova

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...